Come Scegliere il miglior Hosting WordPress

Scegliere l’hosting WordPress migliore è importantissimo per sviluppare al meglio un progetto e in questa guida vediamo come orientarsi e capire quali sono i migliori servizi di hosting WordPress.

Prima di tutto ci tengo a chiarire che:

Non esiste un hosting migliore in assoluto ma esiste il migliore per il nostro progetto!

Fatte le dovute premesse, cominciamo!

Piani di hosting più conosciuti: Hosting Condiviso, Hosting VPS e Server Dedicato.

Vediamo quali sono i 3 principali piani di hosting che è possibile acquistare.

Hosting Condiviso

L’hosting condiviso è uno spazio condiviso in un server sul quale sono ospitati altri siti, in base al provider potrebbero esserci anche moltissimi siti allocati su uno stesso server.

Guarda l’immagine e immagina che il rettangolo azzurro sia una piscina e le emoticons sono le persone.

Adesso immagina che la piscina è il server dove viene ospitato il tuo sito, e le emoticons son i siti all’interno del server.

I vantaggi principali nell’acquisto di un piano di hosting condiviso sono principalmente 3:

Pro

  1. Economico
    Ad oggi si trovano offerte a qualsiasi prezzo, anche molto bassi, quindi alla portata di tutti.
  2. Adatto ai siti di piccola taglia
    Per piccoli progetti che non hanno necessità tecniche particolari può andar bene anche un hosting condiviso.
  3. Utilizzabile anche per siti non WordPress
    Le soluzioni a basso costo spesso non offrono la possibilità di installare WordPress in modo automatico (Installazione in un click) ma non è detto che il sito debba essere in WordPress, nel caso di siti in HTML può andar bene una soluzione di questo tipo.

Ora parliamo degli svantaggi dei piani di hosting condiviso:

Contro

  • Risorse condivise con altri siti
    Essendo ospitati molti siti sullo stesso server saranno condivise anche le risorse con gli altri siti ospitati nel nostro stesso server.
  • Sito più lento
    Condividere le risorse si traduce nella maggior parte dei casi nell’avere un sito più lento, perchè essendo in uno spazio condiviso il carico del server è maggiore.
  • Rischi di vulnerabilità
    Un’altro svantaggio da tenere a mente è che se un sito che si trova nello stesso server del nostro viene infettato da un virus, anche il nostro sito è a rischio, il server viene messo in quarantena dal provider e nella peggiore delle ipotesi potremmo essere penalizzati anche nel posizionamento su Google.
  • Supporto presente ma senza priorità
    Acquistando un piano economico non c’è da aspettarsi la priorità nel supporto tecnico di cui potremmo aver bisogno.

Hosting VPS

L’hosting VPS o (Virtual Private Server) è una soluzione particolarmente adatta ai siti in crescita perchè assicura prestazioni migliori e può essere una soluzione con un buon rapporto qualità-prezzo.

Tornando all’esempio della piscina, anche in questo caso, immagina che il rettangolo azzurro sia la piscina; come puoi vedere il server è suddiviso in varie parti e ognuno ha il suo spazio predefinito.

Ecco i principali vantaggi di un piano di hosting VPS:

Pro

  • Spazio suddiviso
    Ogni progetto ha uno suo spazio predefinito e separato dagli altri in modo da sfruttare le proprie risorse al 100% e non essere condizionato dal consumo degli altri siti.
  • Risorse suddivise
    A differenza dell’hosting condiviso, il VPS ha le risorse del server suddivise, quindi ogni sito avrà le risorse necessarie al suo funzionamento senza avere problemi di banda a causa dell’alto consumo da parte di altri siti.
  • Ottimo per siti in crescita
    Per siti che hanno bisogno di aumentare le risorse o lo spazio a disposizione, questa soluzione è ottima in quanto permette di modificare il piano in base alle esigenze.

Adesso vediamo quali sono gli svantaggi di questa soluzione:

Contro

  • Costoso
    È facile intuire che questo piano di hosting è più costoso di un hosting condiviso in quanto ha caratteristiche diverse e non è adatto a tutti i progetti.
  • Restrizioni in base al piano
    In base alla configurazione scelta, il provider potrebbe applicare delle restrizioni per salvaguardare il corretto funzionamento del server.

Server dedicato

Con questa soluzione abbiamo il controllo totale sul nostro spazio di hosting e lo possiamo configurare in base alle specifiche esigenze.

Facendo riferimento sempre all’esempio della piscina, qui abbiamo una piscina privata.

Ecco i principali vantaggi di un Server Dedicato:

Pro

  • Veloce
    Avere un server tutto per il nostro progetto, ci permette di ottimizzarlo ad hoc in base alle nostre esigenze e quindi di rendere il sito anche più veloce.
  • Sicuro e stabile
    Avendo il pieno controllo sull’intero server, i rischi lato sicurezza si abbassano (se configurato e gestito correttamente) e quindi anche la stabilità generale dei nostri siti aumenterà.
  • Supporto prioritario
    Questo tipo di piano sicuramente avrà un priorità sul supporto fornito dal provider.

Anche un Server dedicato può avere degli svantaggi:

Contro

  • Costo elevato
    È facile capire che questa soluzione è tra le più costose che si trovano online, ma teniamo a mente che i clienti che passano ad un Server Dedicato probabilmente hanno un business che sta crescendo in modo importante.
  • Limitazioni per garantire le massime prestazioni del server
    In alcuni casi, il provider potrebbe applicare delle limitazioni al server per garantirne le massime prestazioni.


Bene Gabriele, quindi adesso posso scegliere l’hosting?

Non proprio, esistono altre soluzioni di hosting che potresti voler conoscere e valutare.

Continua a leggere!

Altre soluzioni di Hosting:
Hosting WordPress gestito, Hosting WooCommerce e Cloud Hosting.

Queste soluzioni di hosting sono per esigenze specifiche, soprattutto se si usa WordPress per lo sviluppo del sito e WooCommerce per la parte di eCommerce.

Hosting WordPress Gestito

Nel momento in cui scrivo questo articolo non esistono delle validissime soluzioni offerte dai vari provider, ossia non sono così vantaggiose come possono sembrare.

Cosa è l’hosting WordPress gestito?

Questa soluzione tendenzialmente è basata su hosting condiviso ma potrebbe variare da provider a provider.

Le caratteristiche che differenziano questa soluzione dalle altre è principalmente la possibilità di pubblicare subito i contenuti sul proprio sito.

Tutte le operazioni di installazione di WordPress, aggiornamento e backup sono incluse nel piano e vengono effettuate dall’hosting provider.

Attenzione: verifica tutte le caratteristiche di questo piano prima dell’acquisto,

alcuni provider hanno limitazioni importanti su plugin o funzionalità che potrebbero servirti sul tuo sito.

Questa soluzione può essere utile per chi non sa installare WordPress, non ha conoscenze tecniche e non vuole “perdere tempo” in tutte quelle operazioni che sono necessarie nella manutenzione di un sito WordPress.

Hosting WooCommerce

È un piano ottimizzato sopratutto a livello di database per funzionare al meglio con il plugin WooCommerce e per gestire le numerose richieste al DB.

In tutta sincerità non ho trovato grandi differenze con i “normali” piani di Hosting WordPress, tuttavia tutti i principali provider lo propongono assicurando migliori prestazioni e backup giornalieri, oltre che alla funzionalità di staging.

È pur vero che un buon piano di hosting anche non specifico per WooCommerce può essere ottimizzato, magari con l’aiuto di un sistemista.

Se stai pensando di aprire un eCommerce e utilizzare WooCommerce è sicuramente un’opzione da valutare.

Cloud Hosting

Il cloud hosting, è una soluzione per certi aspetti simile all’hosting condiviso ma porta alcuni vantaggi.

  • Innanzitutto offre maggiori garanzie, sia di risorse e banda che di RAM e CPU.
  • Un piano di Cloud Hosting può essere paragonato ad un VPS ma è gestito dal provider.
  • La scalabilità, particolarmente importante per business in crescita.
  • Uptime 100%.

Vediamo nel dettaglio come funziona il cloud hosting:

Devi sapere che nel tuo spazio di Cloud Hosting i files all’interno vengono duplicati su più macchine, solitamente dislocate in diversi punti del globo.

Questo garantisce un Uptime altissimo, tendenzialmente del 100% perchè

il sito web viene servito ai visitatori dalla macchina più vicina alla loro posizione (come fanno i servizi CDN).

Per rendere inaccessibile un sito sarebbe necessario buttare giù tutti i server contemporaneamente, e come puoi intuire è una possibilità molto remota.

Come per il Served Dedicato, anche questo piano di hosting è tendenzialmente costoso ma offre vantaggi che vanno a soddisfare delle esigenze ben specifiche.

Requisiti necessari per far funzionare WordPress

Qui di seguito trovi i requisiti suggeriti per far girare perfettamente un sito WordPress (dati ufficiali forniti da wordpress.org).

  • PHP 7.3 o superiore
  • Database MySQL 5.6 o superiore / Maria DB 10.1 o superiore
  • Supporto ad HTTPS
  • Server Apache o Nginx

Aspetti da considerare nell’acquisto di un piano hosting

Ora vediamo quali sono le caratteristiche da tenere in considerazione nella scelta del piano di hosting:

  • Limiti di banda (Uptime 99.9%)
  • Limiti di capienza (GB disco)
  • Numero di installazioni WordPress a disposizione
  • Cpanel o Plesk
  • Certificato SSL (Let’s Encrypt)
  • Servizio Staging
  • Servizi aggiuntivi (Migrazione gratuita, ecc..)

La maggior parte dei provider dichiara un Uptime dei loro server del 99.9%, è comunque opportuno verificare, alcuni hosting permettono di accedere pubblicamente al loro Uptime monitor per verificare l’affidabilità dei loro server.

In base al progetto che vogliamo sviluppare avremo bisogno di più o meno spazio nel disco, quindi è sempre bene prevedere la quantità di files che andremo a caricare e verificare che quella inclusa nel piano di hosting sia sufficiente.

Per alcuni progetti potrebbe essere necessario avere più installazioni WordPress sotto lo stesso dominio, per cui verifica o chiedi al supporto prima dell’acquisto.

Per gestire lo spazio web e i servizi attivi solitamente abbiamo a disposizione un pannello Cpanel o Plesk, alcuni hosting hanno un loro pannello custom.

Ad oggi avere un certificato SSL installato è indispensabile, ormai quasi tutti gli hosting provider ne mettono a disposizione uno tramite Let’s Encrypt.

In base alle tue esigenze, potresti aver bisogno della funzionalità di Staging, per esempio per me è una funzionalità indispensabile essendo Web Designer.

In realtà è una funzionalità che tutti dovrebbero usare ma non è inclusa negli hosting economici.

Infine controlla se il provider nel piano include dei servizi aggiuntivi, di cui potresti aver bisogno, come la migrazione gratuita.

Buon Hosting Checklist

Nel valutare un servizio di hosting ci sono alcune domande a cui dare una risposta prima di acquistare un piano:

  1. Che tipo di supporto fornisce? (Email, Chat, Ticket, Telefono)
  2. Orari di assistenza? (24/7 – 365)
  3. Forum di supporto o Documentazione?
  4. Gestione versioni PHP (switch semplice?)
  5. Sistema di Backup?
  6. Sistema antivirus e firewall?
  7. Sistema di Caching (meglio se proprietario)?
  8. Server vicini?
  9. No tariffe nascoste, penali e costi di migrazione?
  10. Buone recensioni / buon livello soddisfazione clienti?

Hosting provider più conosciuti

Ecco alcuni dei fornitori di hosting italiani più conosciuti ma ne esistono tantissimi altri.

Quindi, come faccio a scegliere l’hosting WordPress giusto?

Negli ultimi anni ho usato diversi fornitori di hosting quindi voglio condividere con te il mio metodo per scegliere l’hosting.

Per progetti di piccola e media dimensione mi affido a Siteground o ServerPlan.

Quando ho bisogno della funzionalità di staging e il budget è più alto scelgo Siteground, mentre quando il budget è più basso e non è necessaria la funzionalità di staging uso ServerPlan.

Allo stesso modo se ho bisogno di un sistema di cache proprietario, scelgo di nuovo Siteground altrimenti ServerPlan.

Risorse Utili

Ti segnalo alcuni strumenti che ti posso aiutare a capire come lavora l’hosting provider dal quale hai acquistato un piano.

Il primo tool che ti consiglio di andare a vedere è DNSlytics

Dnslytics permette di vedere quanti siti sono ospitati sullo stesso server del nostro sito.
In pratica con questo tool vediamo quanti siti il fornitore di hosting mette su un server.

Basta inserire la url di un sito e cliccare sul bottone e lui ci fornisce i risultati.

https://dnslytics.com/reverse-ip

Un altro tool molto carino è HostingChecker

Con Hosting Checker possiamo vedere quale hosting provider utilizza un qualsiasi sito.

Per esempio se vogliamo sapere che hosting utilizza un sito che ci piace, o un sito che gira bene, con questo strumento in pochi secondi troviamo la risposta.

https://hostingchecker.com/ oppure https://www.whoishostingthis.com/

In Conclusione

Come hai visto ci sono vari aspetti da valutare nella scelta dell’hosting.

È importante scegliere l’hosting giusto in base al progetto che andiamo a sviluppare.

Tendenzialmente gli hosting molto economici offrono un servizio di bassa qualità, non è sempre così ma se un servizio è super economico significa che i guadagni del provider provengono da servizi aggiuntivi, rinnovi del secondo anno a prezzi più alti, risparmio sulla manutenzione delle macchine, risparmio sulle risorse assegnate ad un server, ecc..

Ehi, aspetta! Voglio farti un piccolo regalo 🙂

Ti metto a disposizione le slide che ho preparato per il WordPress Meetup Firenze di Settembre, magari possono esserti utili.

(Si apre su Google Drive).

Ti è stato utile questo articolo?

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]

All’interno degli articoli potrebbero essere presenti dei link affiliati.
Ci tengo a precisare che tutti i link di affiliazione sono di prodotti e servizi che ho testato, che utilizzo e in cui credo veramente.
Nel momento in cui un prodotto risultasse non più il top, rimuoverei immediatamente tutti i relativi link.

foto gabriele iacovone

Gabriele Iacovone

Web Designer WordPress

Ciao, mi chiamo Gabriele e sono un Web Designer freelance e autore del blog.
La mia passione per WordPress mi spinge ad aiutare persone, aziende e professionisti nello sviluppo di Siti Web potenti e flessibili.

Ricevi i miei consigli e le guide su WordPress e il Web Design

  • Non preoccuparti, niente spam.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest