Come Scegliere il Tema WordPress: 10 consigli

immagine temi wordpress

Indice dei Contenuti

La scelta del Tema WordPress è una fase molto importante che può determinare la buona riuscita di un progetto!

Ti suggerisco di scegliere accuratamente il tema e prenderti tutto il tempo necessario per individuare quello giusto.

Tieni presente che un tema estremamente ricco di funzionalità ha bisogno di più risorse sia interne che esterne per poter funzionare, probabilmente renderà le tue pagine più pesanti e ciò si ripercuote in negativo sulle performance e sulla velocità di caricamento (e google s’arrabbia!).

Se il tuo progetto è veramente importante, valuta bene l’utilizzo di un tema gratuito.

Salvo alcune eccezioni (come i temi sviluppati da WordPress o altri che trovi in fondo a questo articolo), i temi gratuiti vengono rilasciati dagli sviluppatori per poterli testare e migliorare. Per cui non sempre sono soluzioni affidabili.

Se tieni al progetto che stai per sviluppare, a fronte di pochi euro spesi, un Tema Premium è spesso la miglior soluzione!

Va bene Gabriele, ora mi vuoi dire come scegliere un tema?
Certamente! Continua a leggere.

Ecco alcuni utili consigli per scegliere il tema WordPress:

Il Peso

Un aspetto troppo spesso sottovalutato nella scelta del Tema WordPress è il suo peso (in KB) e quello delle sue componenti.

Ipotizziamo che il nostro tema per caricare una pagina faccia molte chiamate a risorse esterne, come librerie javascript, fonts, e immagini non strettamente necessarie (per esempio quelle della demo importata), in questo caso è molto probabile che il rendering della pagina sia molto lento perchè per visualizzare il contenuto devono essere prima scaricate tutte le risorse.

Per evitare la gran parte dei problemi di velocità e risparmiare ore di lavoro in più nella pulizia del codice e nell’ottimizzazione delle pagine, leggi bene la documentazione del tema prima di acquistarlo (solitamente la puoi trovare nel sito dello sviluppatore o nel marketplace dove acquisti il tema).

Controlla anche se il tema dispone di un builder proprietario integrato e se ha tante demo pronte all’uso, per esempio i temi multi-purpose, in questo caso valuta ancora di più qualche soluzione alternativa.

Il Codice

Un tema valido deve essere scritto con un codice pulito e ben organizzato, con logiche di sviluppo facili da comprendere e deve rispettare le linee guida per lo sviluppo dei temi. Tutto questo ci consente di evitare malfunzionamenti, conflitti con plugin e problemi con futuri aggiornamenti di WordPress.

Ma come capisco se il tema ha un codice pulito?

Non ho una regola d’oro da suggerirti ma posso dirti che personalmente cerco quante più informazioni sullo sviluppatore.

Quindi vado a vedere altri temi o plugin che ha sviluppato e magari una sbirciatina sui social per capire meglio chi sia.
Inoltre utilizzo l’inspector del browser per analizzare il sito demo e farmi un’idea più precisa.

Aggiornamenti e Supporto

Il supporto fornito dagli sviluppatori e la frequenza di aggiornamenti rilasciati, sono tra i fattori più importanti.

Eh si, perchè scegliere una tema che non viene più supportato, o che non viene aggiornato con regolarità, potrebbe rivelarsi un bel problema.

Può succedere che qualcosa vada storto durante l’utilizzo del tema, quindi chiedi aiuto allo sviluppatore. Avere a disposizione un supporto rapido, in alcuni casi, può salvarti da notti insonni.

Altra cosa molto importante, gli aggiornamenti. Gli aggiornamenti portano nuove funzionalità ma possono anche risolvere problemi e mantenere sicuro il tuo sito WordPress.

Ok Gabriele, ma come faccio a sapere se il supporto è valido? Non ho la sfera di cristallo!
Certo sarebbe comodo averla! Ma non avrei scritto questo articolo 😉

Se gli aggiornamenti sono frequenti e costanti, è segno di uno sviluppo sempre attivo e predisposto alla risoluzione di problemi, per cui possiamo dormire sonni tranquilli.

La Compatibilità

Innanzitutto diciamo che è cosa buona e giusta prevedere tutti gli strumenti necessari allo sviluppo di un sito WordPress prima di iniziare a lavorarci, e quindi prima di acquistare un tema.

È opportuno verificare che il tema supporti i plugin che prevediamo di utilizzare nel progetto.

A volte capita di riscontrare problemi di compatibilità durante lo sviluppo, spesso dovuti a plugin che vanno in conflitto tra di loro oppure con il tema.

È sufficiente creare una semplice lista con i plugin necessari e poi procedere a scegliere il tema.
Nel caso il tema possieda già alcune funzionalità dei plugin nella lista, togliamo quelli non necessari.

La Documentazione

La maggioranza dei temi WordPress dispone di una documentazione esaustiva, ma non tutti.

Verifica che la documentazione sia presente, facilmente consultabile ed esaustiva. Eviterai di perdere tempo per effettuare modifiche e nel risolvere eventuali problemi.

Una buona documentazione può tornarti utile anche nel caso tu voglia apportare modifiche ai file dei template del tema o per ripulire il codice da elementi inutili.

👉🏻 Se sei alle prime armi, leggi bene la documentazione ufficiale fornita dagli sviluppatori per evitare di fare pasticci con il codice.

La Community

Se intendi personalizzare molto un tema, è utile che abbia una community attiva, magari attraverso un forum o un gruppo facebook, dove puoi chiedere aiuto, trovare soluzioni a problemi comuni e snippet di codice funzionanti.

Con una community attiva è più facile trovare risorse e tutorials per personalizzare e adattare il tema alle nostre esigenze.

Una risorsa molto valida dove puoi trovare snippet e guide è Css-Tricks.

Le Recensioni

Come per un buon ristorante, anche per i temi WordPress le recensioni sono di aiuto.

D’altronde chi può consigliarci meglio di chi già lo utilizza?

Esamina con attenzione le recensioni e i feedback del tema, prima di tutto cerca di capire se sono affidabili, poi se chi ha scritto la recensione ha riscontrato problemi dovuti al tema o se invece a causa sua (magari perchè inesperto o semplicemente distratto).

Leggi le recensioni negative per capire quali problemi o difetti può avere il tema e se per te siano rilevanti o meno.

Leggi le recensioni positive per capire le caratteristiche e funzionalità migliori del tema e pensa a come potresti usarle.

Naturalmente non è necessario leggere tutte le recensioni, è sufficiente leggere le ultime 10-20 anche perchè probabilmente faranno riferimento alla versione attuale del tema.

Il Prezzo

Il prezzo, per molti è un fattore estremamente rilevante, per altri meno, anche in base a come è impostato il proprio modello di business.

Ovviamente se stai facendo un sito aggratis, o un progetto con poco budget 🙁 allora potrebbero essere rilevanti anche quei 50/100€ per il tema.

Quindi diventa ancora più importante scegliere con cura.

In alcuni marketplace, per esempio Themeforest, il prezzo comprende solo 6 mesi di supporto per gli aggiornamenti, poi sarà necessario rinnovare di anno in anno oppure ogni 6 mesi.

✅ Consiglio: valuta molto bene i temi venduti con questa formula, potrebbe essere meno semplice gestire tante licenze e aggiornamenti.

Esistono soluzioni con pagamenti una tantum (lifetime) o abbonamenti annuali che in alcuni casi hanno dei plugin compresi nel prezzo.

Alcune ottime soluzioni sono Elegantthemes e Studiopress.

Il Rimborso

Se non hai seguito i consigli precedenti, allora può succedere che dopo aver acquistato un Tema, ti rendi conto che non è come te lo aspettavi. Oppure hai semplicemente cambiato idea.

Niente panico!

Nella maggior parte dei casi  è possibile annullare la licenza e chiedere il rimborso. Solitamente entro 14 o 30 giorni dall’acqisto.

Non è sempre previsto un rimborso, quindi presta attenzione alla dicitura “money back guarantee” in fase di acquisto.

I temi gratuiti (quelli buoni)

Sfatiamo un mito…i temi gratuiti non sono il male assoluto!

Esistono diversi temi venduti con formula freemium, te ne segnalo alcuni che ho provato e che reputo molto validi:

Astra di Brainstormforce
Generatepress di Tom Usborne
OceanWP di Nicolas

Questi temi hanno le caratteristiche descritte sopra e possono essere usati tranquillamente nella versione free (solitamente accoppiati con un builder, ma questa è un’altra storia).

Se vuoi suggerirmi altri temi, scrivi un commento qua sotto ⤵️

Conclusioni

Come avrai capito, è importante scegliere bene il tema, dato che influirà sulla buona riuscita del progetto.

Ci sono diversi fattori da tenere in considerazione e con questi consigli spero di averti aiutato a scegliere in modo più consapevole.

👉🏻 Se questo articolo ti è stato utile, se ho dimenticato qualcosa o semplicemente vuoi dirmi la tua, scrivimi un commento, rispondo sempre 😉

Ti è stato utile questo articolo?

[Voti: 1   Media: 5/5]

All’interno degli articoli potrebbero essere presenti dei link affiliati.
Ci tengo a precisare che tutti i link di affiliazione sono di prodotti e servizi che ho testato, che utilizzo e in cui credo veramente.
Nel momento in cui un prodotto risultasse non più il top, rimuoverei immediatamente tutti i relativi link.

Gabriele Iacovone

Web Designer WordPress

Ciao, mi chiamo Gabriele e sono un Web Designer freelance e autore del blog.
La mia passione per WordPress mi spinge ad aiutare persone, aziende e professionisti nello sviluppo di Siti Web potenti e flessibili.

Iscriviti alla newsletter per ricevere i prossimi tutorials e le novità su WordPress e il Web Design

  • Non preoccuparti, niente spam.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

Ciao! Come posso aiutarti?
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest